Londra, “casta” dell’alcool a Westminster: drink vietati ma non per i deputati

Pubblicato il 1 Luglio 2012 17:42 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2012 17:43

LONDRA – A Westminster, il parlamento britannico, si aggira un’insolita casta. Quella dell’alcool. Birra, drink e cocktail saranno infatti vietati, ma solo per uscieri e impiegati. I deputati di sua maestà, insieme ai loro portaborse e segretarie, potranno infatti continuare a consumare indisturbati i superalcolici nel bar interno. La nuova regola è stata pensata dopo che un deputato, su di giri per i troppi drink, aveva preso a cazzotti alcuni colleghi in uno dei bar della Camera dei Comuni.

Ma gli impiegati non hanno reagito bene e hanno protestato con una lettera al Sunday Telegraph. Un portavoce del palazzo ora prova a riportare la calma prendendo tempo: “I gestori della Camera dei Comuni riconoscono l’importanza di fornire un ambiente di lavoro sano e sicuro per aiutare i dipendenti a esprimere al meglio il loro potenziale – ha dichiarato il portavoce del Parlamento – Stiamo decidendo i termini di una nuova politica alcolica e presto ne annunceremo i contenuti e la sua attuazione”.