Andreas Lubitz, copilota Germanwings vivo ai comandi: “Voleva distruggere aereo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2015 13:09 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2015 13:35
Andreas Lubitz, copilota Germanwings vivo ai comandi: "Voleva distruggere aereo"

Andreas Lubitz (Foto da Paris Match)

PARIGI – Andreas Lubitz è il copilota del volo Germanwings che si è schiantato sulle Alpi. Andreas ha chiuso il pilota Patrick fuori dalla cabina ed era vivo ai comandi. “Ha voluto distruggere l’aereo”, ha detto Brice Robin, il procuratore francese che indaga sul disastro aereo in cui sono morte 150 persone, tra cui molti ragazzi e due bimbi.

Andreas aveva 28 anni e ben 630 ore di volo alle spalle. Il copilota lavorava da qualche mese per la compagnia low cost, ha spiegato il procuratore, che ha sottolineato di non conoscere la religione che professava e ha aggiunto:

“Ma non credo che questa sia la pista da seguire”.

Non sono ancora chiari i motivi per cui Andreas abbia deciso di far schiantare il volo e uccidersi portando con sé equipaggio e passeggeri. Il procuratore Robin ha confermato che Lubitz, un tedesco originario di Montabur, nella Renania-Palatinato, era vivo ai comandi:

“Il co-pilota ha azionato il bottone che comanda la perdita di quota e l’aereo in otto minuti è passato da circa 12mila a duemila metri di altitudine. Per i dati che ho oggi il co-pilota, attraverso una astensione volontaria, ha rifiutato di aprire la porta della cabina al comandante”.