Anis Amri aveva mille euro in tasca, caccia a bancomat e finanziatori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 gennaio 2017 13:35 | Ultimo aggiornamento: 3 gennaio 2017 13:36
Anis Amri aveva mille euro in tasca, caccia a bancomat e finanziatori

Anis Amri aveva mille euro in tasca, caccia a bancomat e finanziatori

ROMA – Anis Amri, il terrorista tunisino ritenuto l’autore della strage di Berlino ucciso in un conflitto a fuoco con la polizia nel Milanese, non aveva in tasca un centinaio di euro, come riferito dopo i primi accertamenti, ma oltre mille.

Contanti che, al vaglio dell’antiterrorismo, avrebbero generato un’importante pista investigativa. I soldi, tutti in tagli da 50 e 20 euro, si presume infatti siano stati prelevati da un bancomat, da lui o da qualcuno per lui. E i numeri seriali delle banconote potrebbero permettere di risalire allo sportello.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other