Francia, su Facebook: “Facciamo un bordello alle nozze di Besson”, e salta il banchetto del ministro “anti rom”

Pubblicato il 6 Settembre 2010 16:50 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2010 21:18

Il ministro dell'Immigrazione francese, Eric Besson

Il ministro francese “anti rom”, Eric Besson, ha dovuto spostare la data delle sue imminenti nozze per paura di essere linciato. Su Facebbok, infatti, è stato aperto un gruppo contro il ministro dell’Immigrazione in cui si promette di fare “un bordello” al banchetto nuziale di Besson. E il gruppo, dal titolo “Foutre le bordel au mariage de Eric Besson” ha ottenuto oltre mille adesioni. Da qui il ministro ha preferito rinviare la data delle nozze con la studentessa di 24 anni, Yasmine Tordjman, previsto per il 16 settembre.

Il ministro non ha diffuso la nuova data delle nozze per una questione di sicurezza ma è facile intuire che attenderà che le acque si calmino. L’attenzione dell’opinione pubblica, infatti, è tutta rivolta su di lui, da quando ha lasciato il centrosinistra per passare con il conservatore Nicolas Sarkozy e soprattutto a seguito delle sue posizioni sull’identità nazionale e la durissima politica contro i rom. “Non voglio che il mio matrimonio sia dominato dalle guardie del corpo. Meglio spostare tutto”, ha detto Besson.

C’è chi ipotizza che le nozze questa volta potrebbero essere celebrate in Italia, più precisamente a Roma e dal sindaco Gianni Alemanno. Eric Besson ha accolto Alemanno, lunedì 6 settembre a Parigi, in occasione del seminario internazionale sull’immmigrazione. Una volta finiti i lavori, il ministro francese ha espresso il desiderio di sposarsi a Roma, tra 10 giorni. E Alemanno ha assicurato a Besson che farà il possibile per accontentarlo.