Ashya King, giudice dà via libera: sarà curato a Praga

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 settembre 2014 0:01 | Ultimo aggiornamento: 6 settembre 2014 0:01
Ashya King, giudice dà via libera: sarà curato a Praga

Ashya King, giudice dà via libera: sarà curato a Praga

LONDRA – Ashya King potrà essere curato a Praga e sottoposto alla terapia protonica contro il tumore al cervello che lo sta uccidendo. Questa la decisione del giudice dell’Alta corte di Londra che il 5 settembre ha dato il via libera alla famiglia King per portare il piccolo a Praga.

Ashya deve lasciare l’ospedale pediatrico di Malaga dove è ricoverato e, secondo la Bbc, sarà trasportato a Praga già questa sera a bordo di un jet privato. Si è arrivati alla decisione dell’Alta Corte dopo che i legali dei King hanno discusso il caso coi giudici britannici che così hanno dato il loro via libera alla partenza del bambino per la Repubblica Ceca.

E’ stata in questo modo anticipata l’udienza del tribunale londinese che era in programma lunedì prossimo, in cui si sarebbe deciso il destino del piccolo. Il municipio di Portsmouth, che aveva richiesto la custodia sul bambino dopo che i genitori avevano portato via Ashya senza consenso dal Southampton General Hospital, nel sud dell’Inghilterra, ha affermato che la tutela sul piccolo terminerà una volta che sarà ammesso al Proton Therapy Center di Praga.

Brett e Naghmeh King erano stati arrestati e poi liberati dalle autorità spagnole dopo che era stato emesso contro di loro un mandato di cattura europeo con l’accusa di aver messo in pericolo la vita del piccolo sottraendolo alle cure in Inghilterra. Accusa che è poi caduta una volta che è stato stabilito che i King erano solo alla ricerca delle cure migliori per il figlio. Erano andati in Spagna col bambino per vendere una loro proprietà e coi soldi pagare la terapia protonica nella clinica di Praga.