Athena Orchard, morta a 13 anni, e la lettera d’addio scritta dietro lo specchio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Giugno 2014 14:19 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2014 14:25
Athena Orchard, morta a 13 anni, e la lettera scritta sul retro dello specchio

Athena Orchard, morta a 13 anni, e la lettera scritta sul retro dello specchio

LEICESTER (GRAN BRETAGNA) – Athena Orchard, morta a 13 anni, e la lettera d’addio scritta dietro lo specchio. Immaginiamo una ragazzina, piena di un tesoro, la sua vita, che a soli 13 anni le sta fuggendo dalle mani. Osserviamola mentre, nelle brevi pause in cui il tumore maligno alle ossa le concede un po’ di respiro, nascosta dietro lo specchio della sua cameretta si accinge a fissare con le parole gli ultimi istanti, i più preziosi. Athena è intelligente, proprio come la dea che ha ispirato il suo nome, la sua passione è scrivere. Forse era troppo timida per confidarsi totalmente con i suoi genitori, Dean e Caroline Orchard, della città inglese di LeicesterPiù probabile non volesse affliggerli di più.

Essere sul punto di morire, anche nella quiete fittizia di una famiglia costretta al sorriso mentre il cuore geme, non significa arrendersi alla morte. E Athena scrive, scrive: 3000 parole vergate direttamente sul retro del suo specchio, ultimo rifugio in un mondo che sta per abbandonare. I genitori hanno trovato il suo messaggio d’addio dopo averla seppellita. Hanno scelto di condividere quelle parole. A migliaia sui social network hanno pianto perché il mondo sarà salvato ancora una volta dai bambini. Abbiamo scelto alcune delle sue riflessioni, una lucidità che sgomenta, pensieri più maturi della sua età, troppo grandi per restare inespressi.

Ogni giorno è speciale, viveteli tutti al massimo. Domattina potrebbe capitarvi una malattia mortale come è successo a me, ma la vita è brutta solo se noi la consideriamo tale […] La felicità dipende da noi stessi, è una direzione, non una destinazione. E ricordate che la vita è fatta di alti e bassi, ma gli alti senza i bassi non avrebbero senso […] L’amore è raro, è come il vento: si può sentire, ma non si può vedere. La vita è un gioco per tutti e l’amore è il premio […] Sto aspettando di innamorarmi di qualcuno, qualcuno cui poter aprire il mio cuore […] Nulla è per sempre […] Non c’è bisogno di piangere, perché so che sarete sempre al mio fianco.