Attentati Parigi: Isis “festeggia” su Twitter

Pubblicato il 16 Novembre 2015 10:13 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2015 11:05
Attentati Parigi: Isis "festeggia" su Twitter

Attentati Parigi: Isis “festeggia” su Twitter

PARIGI – Poco dopo la serie spaventosa di attentati che ha massacrato Parigi (oltre 120 morti), l’Isis ha “festeggiato” su Twitter, con tanto di hashtag. “Adesso tocca a Roma, Londra e Washington”. Il minaccioso proclama apparso su Twitter con l’hashtag “Parigi in fiamme” (#parisinflame).

“Ricordate, ricordate il 14 novembre di #Parigi. Non dimenticheranno mai questo giorno, così come gli americani l’11 settembre”, riferisce Rita Katz sul Site citando canali dell’Isis. “La Francia manda i suoi aerei in Siria, bombarda uccidendo i bambini, oggi beve dalla stessa coppa”: è quanto afferma il canale Dabiq France (la rivista francese dello Stato islamico) assumendo la paternità degli attentati.

Ecco altre cupe minacce raccolte dal Messaggero:

“Cosa state aspettando?” – si legge in altre immagini pubblicate su twitter – “Parigi è in fiamme. Bruciamo il resto dell’Europa”. L’appello ai cosiddetti “lupi solitari”, alle “cellule dormienti” in grado di scatenare la guerriglia urbana, come in quest’ultima notte nella capitale francese, è continuo e mira a rafforzare il sospetto reciproco e far sentire chiunque insicuro, anche nel proprio quartiere, nella propria casa. “O crociati, stiamo arrivando da voi con bombe e fucili. Aspettateci” si legge sull’account di @TurMedia316.

“Dopo i crimini francesi in Mali, e i bombardamenti in Siria e in Iraq siamo arrivati noi. Nelle vostre case arriveranno la morte e la guerra” scrive in arabo @ev8_ho. Un altro supporter di Isis invece commenta in inglese: “Il sangue francese è gustoso (e aggiunge un emoticon per rafforzare l’idea), ma il sangue americano è ancora migliore e noi lo assaporeremo presto”. Qualcun altro cita “V per vendetta” e scrive, minacciando i francesi: “Ricorda per sempre il 13 novembre, il giorno dell’attacco a Parigi”.