Strage a Bruxelles: madre e i suoi tre figli trovati sgozzati in casa

Pubblicato il 29 settembre 2012 20:17 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2012 20:19

BRUXELLES, 29 SET – Un dramma familiare di natura privata dietro la strage che ha sconvolto un quartiere della capitale belga dopo la scoperta, venerdì sera, dei cadaveri di una mamma con i suoi tre figli, di 3, 5 e 8 anni in un appartamento nel quartiere multietnico di Etterbeck.

L’appartamento della morte è al numero 9 di rue General Capiaumont, dove i vicini in lacrime hanno cominciato a portare fiori. I tre bambini, secondo le testimonianze, avevano l’abitudine di giocare in strada ed erano quindi conosciuti nei dintorni. Il borgomastro ha fatto distribuire volantini ”per assicurare che si tratta di un problema privato” e che ”la sicurezza pubblica non era minacciata”.

”L’inchiesta è ancora in corso”, ha aggiunto e non ha voluto riferire su chi puntino i sospetti. Il marito e padre, un farmacista, è stato interrogato dalla polizia. Secondo l’edizione online di Le Soir, la porta dell’appartamento non presenta tracce d’effrazione. Il quotidiano riferisce che alcune settimane fa, J.S. aveva acquistato alla pasticceria sotto casa un dolce per il compleanno del figlio più piccolo. La vicina del pianoterra ha riferito di non aver sentito nulla di sospetto per tutta la serata.