Belgio: rinviato a giudizio per traffico di droga il fratello di Rachida Dati

Pubblicato il 9 Novembre 2010 20:05 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 20:32

Rachida Dati

Rinviato a giudizio con l’accusa di traffico di stupefacenti e rimesso in libertà in attesa del processo: queste le decisioni prese oggi da un tribunale di Liegi nei confronti di Jamal Dati, fratello dell’ex ministro della Giustizia francese Rachida.

Il 3 novembre scorso Jamal era stato fermato nei pressi di Liegi al rientro da Maastricht (Olanda) e trovato in possesso di 30 grammi di eroina e 5 di marijuana.

Jamal Dati era stato quindi posto in stato di arresto per importazione di droga. L’avvocato di Jamal, nel corso dell’urdienza odierna, ha sostenuto che la droga trovata in possesso del suo cliente era destinata a un uso personale legato alla sua dipendenza dall’eroina.

5 x 1000

Nell’agosto del 2007 il fratello del’ex ministro francese era già stato condannato a 12 mesi di prigione per traffico di stupefacenti dal tribunale Nancy.

[gmap]