Benzina a 2 euro al litro al Brennero, boom di Tir non si ferma: in Austria risparmiano 600 euro su un pieno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 giugno 2018 13:46 | Ultimo aggiornamento: 12 giugno 2018 13:47
Benzina a 2 euro al litro al Brennero

Benzina a 2 euro al litro al Brennero, boom di Tir non si ferma: in Austria risparmiano 600 euro su un pieno

ROMA – Il prezzo della benzina torna a superare la soglia dei 2 euro sull’autostrada del Brennero. Alla stazione di servizio Nogarole Rocca il prezzo della benzina ‘servito’, nei giorni scorsi, è stata indicato con 2,08 euro, mentre il diesel con 1,96 euro. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] “E’ un circolo vizioso e assurdo”, lamenta il presidente dell’Associazione liberi distributori dell’Alto Adige, Haimo Staffler, che critica duramente l’Austria.

“L’Austria distrugge con un dumping sleale sul prezzo del gasolio ogni concorrenza, costringendo i distributori a sud del Brennero di alzare ulteriormente i prezzi, perdendo così ancora più clienti”, afferma Staffler.

“Con i tir di lunga percorrenza, che hanno serbatoi da 1.600 litri, facendo il rifornimento in Austria risparmi anche più di 600 euro a pieno”, prosegue Staffler. “In questo modo l’Austria attira tir da mezza Europa e poi si lamenta per l’aumento di traffico sull’asse del Brennero. Non si fa così tra vicini”, conclude il presidente dei liberi distributori altoatesini.

Oggi vertice Brennero per frenare numero tir. Il Brennero sta registrando un vero e proprio boom del traffico pesante. Già quest’anno potrebbe essere raggiunto il tetto di 2,5 milioni tir in transito, quasi un milioni in più del 2009. Frenare il traffico pesante sull’asse del Brennero è l’obiettivo del vertice internazionale ‘Brennero Meeting’ oggi a Bolzano, che sarà comunque contrassegnato dal braccio di ferro tra Vienna e Berlino per il cosiddetto ‘dosaggio’ di tir nelle giornate di bollino nero da Kufstein verso sud.

Il vertice è stato in bilico dopo la disdetta del ministro tedesco Andreas Scheuer, in extremis è stato raggiunto un compromesso. A Bolzano sarà presente il sottosegretario Thomas Steffen, che avrà delega di firma di un eventuale documento finale. Ci saranno anche il coordinatore Ue del corridoio Scandinavo-Mediterraneo Pat Cox, per l’Italia il neo ministro Danilo Toninelli, per l’Austria il ministro Norbert Hofer, come i tre governatori Arno Kompatscher (Bolzano), Ugo Rossi (Trento) e Guenther Platter (Tirolo).

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other