Berlino, arrestato siriano: pianificava attentato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2019 12:35 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2019 12:41
La polizia tedesca. Ansa

La polizia tedesca (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un uomo è stato arrestato a Berlino dalla polizia per il sospetto di voler commettere un atto di terrorismo. Si tratta di un siriano di 37 anni, che si sarebbe informato su internet su come costruire una bomba. La procura di Kalrsruhe ha aperto una inchiesta ritenendo che stesse preparando un attentato.

Fonte: Ansa.

Siria, Trump all’Ue: “Prendetevi gli 800 combattenti Isis catturati o dovremo liberarli”

“Gli Stati Uniti stanno chiedendo a Gran Bretagna, Francia, Germania e altri alleati europei di prendersi gli 800 combattenti dell’Isis che abbiamo catturato in Siria e di processarli. Il Califfato è pronto a cadere. L’alternativa non è buona ed è che saremo costretti a rilasciarli”.

Lo ha scritto, su Twitter, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, sottolineando che gli Usa “non vogliono vedere questi combattenti penetrare in Europa, dove si prevede che vadano. Noi abbiamo fatto e speso molto, ora tocca ad altri fare il lavoro che sanno fare”. L’avvertimento dopo che aveva poco prima twittato: “Ci stiamo ritirando dopo una vittoria al 100% sul Califfato”.

In un’intervista alla Cnn Jospeh Votel, il generale alla guida del Comando centrale Usa (Centcom), si è dichiarato non d’accordo con la decisione di Trump di ritirare le truppe americane dalla Siria, sottolineando che l’Iran è la maggiore minaccia per la pace in Medio Oriente. “Non avrei suggerito al presidente” il ritiro, dice Votel, precisando che “eliminare il califfato non è abbastanza per la sconfitta dell’Isis”.

Fonte: Ansa, Twitter.