Berlino, “attacco con acido”, Alexanderplatz bloccata: ma era un falso allarme

Pubblicato il 29 Gennaio 2013 10:36 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2013 11:41
Berlino, attacco in centro: fermate del bus colpite con acido corrosivo

Alexanderplatz a Berlino

BERLINO – Un falso allarme ha paralizzato il centro di Berlino. La mattina di martedì 29 gennaio era scattato l’allerta per un presunto liquido corrosivo e tossico piazzato da qualcuno alle fermate degli autobus del centro, tra Alexanderplatz e la Karl Liebknecht Strasse.

Alcune persone avevano accusato problemi respiratori. Sei stazioni di autobus e tram sono state chiuse. Ma poco dopo gli inquirenti hanno chiarito che si è trattato di un falso allarme.

”Abbiamo accertato che ad Alexanderplatz non è accaduto nulla: abbiamo trovato solo del vecchio colore usato per dei graffiti”, ha spiegato la portavoce della polizia di Berlino, Diana Born, all’ANSA, ricostruendo la dinamica del falso allarme sulla presenza di acido, che ha fatto chiudere alcuni tratti di Alexanderplatz, dalle 7 alle 9.30. Gli agenti hanno riscontrato solo la presenza di ”vecchi danni alle fermate dell’autobus”.