Berlino, giovane aggredito: “Non sono ebreo. Indossavala kippah per fare un esperimento” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 aprile 2018 21:37 | Ultimo aggiornamento: 18 aprile 2018 21:37
Berlino giovane aggredito in strada

Berlino, giovane aggredito in strada: “Non sono ebreo”

BERLINO  – “Non sono ebreo, sono un israeliano cresciuto in una famiglia araba”. A dichiararlo è il ragazzo di 21 anni, Adam, che nella giornata di martedì 17 aprile aveva denunciato alla polizia di essere stato vittima di un’aggressione con la cintura da parte di un coetaneo che lo chiamava “yahoudi”, o “ebreo” in arabo.

In un’intervista alla Deutsche Welle Adam ha detto che la kippah l’avrebbe indossata come esperimento: un amico lo aveva avvertito che indossarla in Germania era pericoloso e voleva mettere alla prova questa affermazione.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Adam ha quindi filmato l’aggressione: “Volevo dimostrare come è spaventoso di questi tempi girare per Berlino come ebreo”, ha detto il ragazzo. L’aggressione antisemita aveva suscitato la reazione indignata del mondo politico tedesco, a partire dalla cancelliera Angela Merkel.