Berlino, rapina di Natale a KaDeWe, centro commerciale tempio dello shopping

di Francesca Cavaliere
Pubblicato il 24 Dicembre 2014 17:00 | Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre 2014 17:00
Berlino, rapina di Natale a KaDeWe, centro commerciale tempio dello shopping

Berlino. I postumi della rapina al KaDeWe

BERLINO- In pieno shopping natalizio, una rapina a mano armata ha rotto il ron ron di lusso nei grandi magazzini di lusso KaDeWe di Berlino e ha seminato il panico tra i presenti.

Quattro individui a volto coperto e armati hanno fatto irruzione nel reparto gioielli e, servendosi di alcuni attrezzi che avevano con sé, hanno fracassato le vetrine di due gioiellerie del centro commerciale berlinese: Christ, dove erano esposti degli orologi Rolex, e Chopard, e hanno sparato anche numerosi colpi con delle pistole a gas, per poi dirigersi verso una delle uscite, quella sulla Ansbacher Straße, dove c’era ad aspettarli un’automobile Audi di colore grigio scuro con la quale, secondo quanto ha raccontato una testimone al giornale tedesco Berliner Morgenpost, si sarebbero allontanati velocemente.

Una rapina durata solo pochi minuti, come ha riferito al Berliner Morgenpost una portavoce della polizia tedesca, il cui bottino non si conosce ancora anche se al momento del fatto nelle casse dei negozi è presumibile che ci siano stati ancora gli incassi del giorno precedente.

Quindici tra le persone che si trovavano nel grande magazzino sono state soccorse e curate per irritazione agli occhi nell’ambulanza dei vigili del fuoco e una delle guardie addette alla sicurezza è stata ricoverata in ospedale perché gli sarebbe stato spruzzato del gas lacrimogeno direttamente negli occhi. Il gas si sarebbe diffuso in più piani dell’edificio attraverso l’impianto di climatizzazione, ma si tratterebbe di informazioni ancora non confermate. Inoltre, come riporta il giornale tedesco Spiegel, tra i feriti ci sarebbe anche un bambino e sarebbe stato sparato anche un colpo di pistola.

Il centro è stato chiuso subito dopo che i malviventi si sono dati alla fuga, clienti e dipendenti fatti uscire, per essere riaperto poco prima di mezzogiorno, anche se alcune zone del reparto gioielleria, ora chiuse e protette dalla polizia con pareti mobili, potrebbero essere rimaste chiuse per il resto della giornata.

E’ stata subito caccia all’uomo mentre alcuni poliziotti sono rimasti sul posto dove hanno continuato a raccogliere diverse testimonianze.

La KaDeWe (Kaufhaus des Westens, “grande magazzino dell’Ovest”), è il più famoso grande magazzino berlinese e, con i suoi 60 mila mq, l’equivalente di 9 campi di calcio, è il più esteso d’Europa.

KaDeWe ha iniziato la sua vita commerciale nel 1907 ed è rimasto da allora una presenza costante a Berlino, può essere considerato non solo il centro dello shopping cittadino ma anche internazionale oltre che chiaro punto di riferimento, facile da identificare. Sorge sulla Wittenberg Platz, una piazza che è importante nodo della rete dei trasporti con diverse linee di autobus diurne e notturne in superficie e diverse linee della metropolitana sotterranea.