Berlino, spari di scacciacani al Checkpoint Charlie. Nessuna rapina, Polizia interviene in massa FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Dicembre 2019 14:38 | Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre 2019 18:28
berlino spari

Foto Ansa

ROMA – Sono stati i colpi di una scacciacani a provocare il massiccio intervento di oggi, lunedì 30 dicembre, a Berlino Mitte, vicino al celebre Checkpoint Charlie.

È quello che ha affermato la polizia, che in un primo momento aveva pensato ad una rapina allo Starbucks del luogo.

Sul posto sarebbe stato trovato anche un bossolo, secondo quanto ha twittato la polizia di Berlino. Gli agenti erano stati allertati da alcuni passanti che intorno alle 13.20 avevano detto di aver sentito degli spari all’incrocio fra la Friedrichstrasse e la Kochstrasse, generalmente molto amato dai turisti. Gli agenti erano quindi intervenuti in massa ed avevano chiuso la strada.

Si era parlato di un rapinatore in fuga, smentito successivamente dalla Polizia. Ad aver sentito gli spari erano stati dei passanti che avevano allertato la Polizia il cui intervento (le foto qui di seguito ndr), si era rivelato inutile. 

ll Checkpoint Charlie era un importante posto di blocco situato a Berlino tra il settore sovietico e quello statunitense. Situato sulla Friedrichstraße, all’altezza dell’incrocio con Zimmerstraße, collegava il quartiere sovietico di Mitte con quello statunitense di Kreuzberg. Venne istituito nell’agosto del 1961 in seguito alla costruzione del muro di Berlino per permettere il transito del personale militare delle forze alleate, del personale militare sovietico di collegamento, del personale diplomatico e dei visitatori stranieri. Oggi l’area è diventata una delle zone tra le più turistiche di Berlino.

Fonte: Ansa

 

berlino spari polizia

Ansa

berlino spari polizia 2

Ansa

berlino spari polizia starbucks

Ansa

agente polizia berlino

Ansa