Parigi, genitori mostri: 6 anni di casa lager per i 4 figli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Marzo 2014 14:46 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2014 14:59
Bimbi sequestrati in casa dalla nascita: ritrovati in una casa a Parigi

Bimbi sequestrati in casa dalla nascita: ritrovati in una casa a Parigi

PARIGI – Rinchiusi in una stanza, denutriti, abbandonati su dei materassi stesi a terra e in pessime condizioni igieniche: sono stati trovati così dagli operatori dei servizi sociali francesi quattro fratellini dai due mesi ai sei anni. In tutta la loro vita non hanno mai visto il sole, mai giocato con altri bambini, mai sentito la voce di qualcuno che non fosse il loro padre o la loro madre. I loro genitori aguzzini. Perché proprio questi due adulti hanno tenuto segregati i loro figli per tutto questo tempo, in un appartamento alla periferia nord di Parigi, nel quartiere Seine-Saint-Denis. O meglio: i quattro non erano nemmeno liberi di andare in giro per la casa.

Il fratello maggiore, per quanto maggiore possa essere un bimbo di sei anni, riesce appena a camminare e a parlare. I quattro piccoli non sono mai andati a scuola né dal medico e non sono stati vaccinati. “Sono bambini selvaggi che sono cresciuti da soli”, ha spiegato una fonte vicina all’inchiesta.    

La polizia è stata allertata all’inizio di febbraio, quando la madre si è presentata al pronto soccorso con il figlio di due mesi che aveva problemi di salute. I medici allora hanno fatto una segnalazione alle forze dell’ordine che sono andate subito a casa della famiglia, in una delle banlieue difficili di Parigi, scoprendo i quattro bambini chiusi in una stanza.

I genitori, il padre di 33 anni e la madre di 27 anni, disoccupati, sono stati fermati. I bambini sono stati affidati ai servizi sociali. Secondo i primi elementi dell’inchiesta non avrebbero subito abusi sessuali.