Birmingham, esce dal carcere con permesso premio e accoltella l’amica

Pubblicato il 18 ottobre 2018 5:29 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2018 7:02
Sarah Hayton

n momento dell’aggressione subita da Sarah Hayton

BIRMINGHAM – Seconda condanna per Lisa Savage, 42 anni. La donna, a Birmingham è uscita di prigione prima di aver scontato l’intera pena per l’omicidio dell’ex fidanzato: una volta fuori ha accoltellato una sua amica su un treno.

In un video delle telecamere di sorveglianza si vede la Savage che si appoggia a Sarah Hayton prima di sferrare la brutale aggressione con il coltello e si sente mentre urla:”Vai a dormire piccola”. Dopo l’arresto, Savage ha detto alla polizia: “Sono stata io, non sono stata io. Sono una psicopatica”.  

In tribunale è emerso che l’aggressione della Savage è stata “prolungata”, la Hayton è rimasta sul treno ricoperta di sangue ma ancora viva, mentre lei camminava tranquilla verso la porta d’uscita.
L’assassina era uscita dal carcere dopo aver scontato 17 anni della condanna all’ergastolo per aver accoltellato a morte l’ex fidanzato, riporta il Daily Mail.

Savage aveva ricevuto un messaggio della madre in cui le scriveva che non voleva più aver niente a che fare con lei; aveva pianificato di andare insieme alll’amica ad Aberdare nel Galles del Sud per affrontarla con due coltelli.

La Hayton ha riferito che l’aggressione è iniziata quando ha detto a Savage di non aver intenzione di affrontare sua madre e non voler più recarsi ad Aberdare. “E’ diventata una furia, ha estratto un coltello e colpito ripetutamente la Hayton”, ha concluso il giudice.  Le ferite riportate dalla donna hanno richiesto 67 suture superficiali e 20 profonde; ha subito un grave infortunio al collo, cinque ferite sul volto di cui due alla cavità oculare.  

Quando il treno è entrato nella stazione di Chepstow un agente ferroviario ha visto Hayton trascinarsi sulle ginocchia, ricoperta di sangue, e ha allertato la polizia.