Botulino nel tonno in scatola: ritirate 3420 lattine. L’allarme dalla Spagna a tutta Europa

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Settembre 2019 15:32 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2019 15:34
Botulino nel tonno in scatola: ritirate 3420 lattine. L'allarme dalla Spagna a tutta Europa

Una lattina di tonno in una foto d’archivio. E’ allarme in tutta Europa per un lotto contaminato con botulino

ROMA – Botulino nel tonno in scatola. E’ allarme in tutta Europa per il richiamo di migliaia di scatolette operato dalla catena di supermercati spagnoli DIA il 10 agosto scorso. 

La presenza della tossina è stata segnalata attraverso il Rasff (Sistema rapido di allerta alimenti europeo) a tutti i paesi dell’Ue. Il richiamo riguarda 3420 lattine da 900 grammi in olio di semi di girasole. Il lotto interessato è il numero 19/154 023 02587, con data di scadenza indicata 31 dicembre 2022.

A far scattare l’allarme è stata l’intossicazione di 4 persone che avevano mangiato una insalata fatta in casa con il tonno in scatola incriminato. La contaminazione si ipotizza avvenuta durante le varie fasi di preparazione del prodotto, che è stato distribuito nei punti vendita di Aragòn, Murcia, Navarra, Valencia e Castilla y Leòn.

Sebbene la Dia abbia già ritirato tutte le scatolette sospette, si teme che l’allarme possa allargarsi oltre confine, essendo le zone indicate altamente turistiche. I clienti dei supermercati Dia sono stati invitati a restituire il prodotto. E per ogni evenienza è stato istituito un numero telefonico che risponde h24 per ogni ulteriore informazione: 912170453.

La ditta Frinsa del Noroeste, l’azienda spagnola che produce e lavora il suddetto tonno in scatola e altri alimenti in lattina, ha voluto rassicurare tutti affermando che comunque c’è stata massima collaborazione con le autorità sanitarie nazionali e che solo una persona è stata colpita da botulino poiché solo una scatoletta è risultata al momento contaminata.

Quali sono i rischi?

Il botulismo è una malattia paralizzante causata da una tossina prodotta dal batterio Clostridium botulinum, volgarmente noto come botulino, e può provocare una grave intossicazione alimentare. I sintomi si manifestano da poche ore a pochi giorni. Tra questi ci sono paralisi flaccida, debolezza muscolare, diplopia, difficoltà del movimento, scoordinazione dei muscoli della faringe e dei muscoli volontari, e nei casi mortali, paralisi dei muscoli respiratori.