Brexit: sempre più britannici richiedono passaporto irlandese, +22%

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Dicembre 2018 15:56 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2018 16:00
Brexit passaporto Irlanda

Brexit: sempre più britannici richiedono passaporto irlandese, +22% (foto Ansa)

LONDRA – Brexit, cosa sono disposti a fare sempre più britannici pur di restare cittadini europei. In Gran Bretagna è record di richieste per ottenere il passaporto irlandese, richieste cresciute del 22% nel 2018. E’ quanto riferito dal ministero degli Esteri di Dublino, sottolineando che la cifra è più che raddoppiata rispetto al 2015, prima che i britannici votassero a favore della Brexit, l’uscita dall’Ue prevista per il 29 marzo 2019.

Come scrive il Guardian, sono quasi 100 mila i sudditi di Sua Maestà che quest’anno hanno fatto richiesta per ottenere la cittadinanza Ue tramite un passaporto irlandese, rispetto agli 81 mila del 2017 e i 46 mila del 2015.

Chiunque sia nato nella Repubblica d’Irlanda o nell‘Irlanda del Nord o abbia un familiare o nonno irlandese, può fare richiesta: sono circa 6 milioni i britannici che rientrano nella categoria e possono avere la doppia cittadinanza. Aumento e’ stato registrato anche nell’Irlanda del Nord, provincia del Regno Unito, dove le richieste sono cresciute del 2% nel 2018. 

L’Irlanda del Nord fa parte del Regno Unito, ma molti dei suoi abitanti possono anche richiedere la cittadinanza all’ Irlanda, che fa parte dell’Unione Europea. Solitamente, nell’Irlanda del Nord la cittadinanza irlandese viene richiesta per lo più dai nazionalisti cattolici, piuttosto che dai protestanti, che si identificano più con la Gran Bretagna.

Negli ultimi 10 anni, quasi 100 mila persone nate nel Nord dell’Irlanda hanno ricevuto il loro “passaporto repubblicano”, come lo chiamava in un articolo del 2017, il “Belfast Telegraph”.