Bruxelles: scontri tra ultra destra e pro migranti. La polizia carica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2018 15:46 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2018 22:11
Bruxelles: scontri tra ultra destra e pro migranti. La polizia carica

Bruxelles: scontri tra ultra destra e pro migranti. La polizia carica

BRUXELLES – Manifestanti in piazza a Bruxelles si sono scontrati nel quartiere delle istituzioni europee. Sono scesi in strada i partecipanti di due manifestazioni, una pro e una contro i migranti. La polizia è ricorsa ai gas lacrimogeni e agli idranti davanti alla sede della Commissione Europea. In piazza almeno 5.500 persone che per protestare contro il Patto Onu sui migranti e un altro corteo, con un migliaio di persone, per manifestare contro la xenofobia e il razzismo cui si è unito anche un gruppo di gilet gialli.

La polizia è intervenuta caricando una frangia di 200-300 manifestanti, molti a volto coperto, che hanno lanciato petardi, cartelli stradali e insegne sradicate lungo il loro percorso, contro gli agenti. Gli agenti sono intervenuti con gli idranti all’altezza di Rond Point Schuman, cuore del quartiere Ue, tra la sede della commissione e quella del consiglio. La marcia contro il patto siglato a Marrakech è stata organizzata da associazioni di destra ed estrema destra fiamminghe. 

Diversi i danni procurati in diverse strade della città belga oltre che nella casa delle istituzioni europee ma non ci sono stati feriti. Al termine degli scontri gli inquirenti hanno fermato e identificato una novantina di persone che nei prossimi giorni saranno ascoltati dai magistrati.