Buca di nascosto i preservativi della compagna, condannato a 4 anni

di Caterina Galloni
Pubblicato il 11 Ottobre 2020 7:48 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2020 18:38
Buca di nascosto i preservativi della compagna

Buca di nascosto i preservativi della compagna, condannato a 4 anni (foto ANSA)

In carcere per stup*o dopo aver bucato i preservativi di nascosto della partner.

Andrew Lewis, 47 anni, di Worchester, è stato scoperto quando in un cassetto la donna ha trovato altri preservativi bucati.

Il motivo dei buchi? Per sentirsi “più intimo” con la partner. Molto più probabilmente perché voleva un bambino mentre lei era contraria.

Al Worcester Crown Court, Lewis ha definito il gesto “la cosa più stupida che abbia mai fatto”.

Ma dopo aver ammesso lo stup*o, nel marzo 2018 è stato condannato a quattro anni di carcere.

Il PM Glyn Samuel ha spiegato che la donna aveva controllato il preservativo usato nel cestino e scoperto il buco.

Alla polizia aveva descritto il gesto come “pura malvagità”.

Samuel ha detto:”Bucare il preservativo comporta una pianificazione” e aggiunto che c’era poca giurisprudenza al riguardo affinché il giudice Nicholas Cole potesse emettere la sentenza.

Lynette McClement, difensore, ha dichiarato che la partner “aveva il diritto di scegliere il tipo di contraccezione.

Lewis “sperava che il condom si rompesse e di conseguenza che lei avrebbe cambiato idea.

“È un caso insolito”. Il giudice Cole ha detto che la donna aveva chiarito di non volere un bambino e, dunque, era stato un gesto subdolo, “una violazione della fiducia”.

“Il reato di stupro è grave ed è giusta una pena detentiva”, ha concluso Cole. (Fonte: Sun)