Cancro alla vescica per quattro professori: dai rubinetti della scuola usciva acqua blu

di Caterina Galloni
Pubblicato il 29 maggio 2019 7:00 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2019 22:17
Cancro alla vescica per quattro professori: dai rubinetti della scuola usciva acqua blu

Cancro alla vescica per quattro professori: dai rubinetti della scuola usciva acqua blu

ROMA – Una rara forma di cancro alla vescica: è la terribile diagnosi per quattro insegnanti della Buchanan High School di Coatbridge, Scozia, costruita su una discarica tossica, dai cui rubinetti usciva acqua di colore blu.   

Da tre anni gli insegnanti lamentavano che l’acqua condivisa con la St Ambrose High School e costruita su un sito utilizzato dall’ex Gartsherrie Iron Works era di colore blu e a quattro professori era stato diagnosticato il cancro.   

A gennaio, tutti gli insegnanti avevano sollevato dubbi sulla potabilità dell’acqua ma erano stati messi a tacere con la minaccia di licenziamento. Alla fine del 2018, il consiglio aveva soltanto vietato di bere acqua del rubinetto in entrambe le scuole e commissionato delle analisi.   

5 x 1000

Sembra che tre dei quattro insegnanti a cui è stato diagnosticata la rara forma di cancro alla vescica lavorassero sullo stesso corridoio dove è stato vietato di non bere l’acqua del rubinetto, secondo quanto riportato dal Daily Record.

Secondo gli esperti, gli alti livelli di rame nei tubi corrosi possono far diventare l’acqua di colore blu e inoltre il Sunday Post ha rivelato che erano tre volte superiori alla norma. Andrew Watterson, un esperto di salute pubblica alla Stirling University, ha affermato che il cadmio, prodotto durante il processo di fusione, è noto per provocare il cancro. 

La fusione veniva eseguita in vecchie opere in ferro e il  sito era inoltre usato per materiali di scarto pericolosi come arsenico, nichel e piombo. Lo staff sta prendendo in considerazione uno sciopero e l’avvocato di uno degli insegnanti a cui è stato diagnosticato il cancro ha parlato di azione legale sul presunto collegamento tra malattia e “agenti inquinanti ignoti”. 

Il North Lanarkshire Council ha dichiarato che a oggi il Comune ha sostituito quasi 1.800 metri di tubazioni in rame con quelle in plastica e tutti i risultati delle analisi, da novembre dell’anno scorso, indicano che la fornitura soddisfa gli standard dell’acqua potabile. (Fonte: Daily Mail)