Cavalieri di Malta: i profilattici costano il posto al Gran Cancelliere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 dicembre 2016 14:16 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2016 14:16
Cavalieri di Malta: i profilattici costano il posto al Gran Cancelliere

Cavalieri di Malta: i profilattici costano il posto al Gran Cancelliere

ROMA – Cavalieri di Malta: i profilattici costano il posto al Gran Cancelliere. Il Principe e Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta, Fra’ Matthew Festing, con voto deliberativo del Sovrano Consiglio riunito a Roma, ha nominato Fra’ John Edward Critien alla carica di Gran Cancelliere ad interim. Nella struttura di governo del Sovrano Ordine di Malta, il Gran Cancelliere ricopre l’incarico sia di ministro degli Esteri sia di quello degli Interni.

E’ a capo della Cancelleria e degli uffici dipendenti ed ha la responsabilità dei rapporti con le associazioni nazionali dell’Ordine, della rappresentanza dell’Ordine nei rapporti con i terzi, della conduzione politica e dell’amministrazione interna dell’Ordine. Critien succede ad Albrecht Freiherr von Boeselager.

Fin qui lo scarno comunicato Ansa che dà conto di un avvicendamento tutt’altro che pacifico. Sullo sfondo una lotta di potere che ha visto l’ala più liberal rappresentata da Von Boeslanger, a vantaggio del blocco tedesco nell’indirizzo delle scelte all’interno dell’Ordine, il più antico governo cavalleresco risalente ai tempi delle crociate e ancora strettamente controllato dalle ultra blasonate famiglie cattoliche europee, suggerisce Franca Giansoldati sul Messaggero.

Casus belli, a parte il conflitto interno fra cordate in lotta, i profilattici. Ovvero la sua distribuzione, negata da von Boeslanger, nelle zone di guerra o di crisi dove opera l’Ordine nelle sue missioni di assistenza. Papa Bergoglio aveva cercato una mediazione dando mandato al cardinale Burke di risolvere la contesa. Sembra, invece, che il conservatore Burke, uno che non ha paura di criticare le aperture del papa sui temi etici, si sia schierato dalla parte dei tedeschi, contro i liberal.