Celebre climber trovato appeso, e congelato, sulla parete di un palazzo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 gennaio 2018 7:22 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2018 0:42
Yevgeny-Tikhonov

Yevgeny Tikhonov

MOSCA – Yevgeny Tikhonov, un ragazzo di 26 anni, è stato trovato morto, appeso a un palazzo. Sul cadavere del celebre climber russo, congelato, c’era ghiaccio intorno ai suoi piedi e aveva la testa bloccata. Le cause della sua morte però sono un ancora misteriose e tutte da accertare. Sarà un’autopsia a stabilirle e non si può neppure escludere l’ipotesi che si sia trattato di un suicidio.

Tikhonov era diventato famoso proprio per le sue arrampicate mozzafiato sui palazzi. Il 26enne è stato trovato a dodici metri di altezza, ormai privo di vita. Non si sa ancora se il suo era un tentativo di compiere una nuova impresa: l’edificio in cui è stato trovato morto era la sede di un dormitorio studentesco della cittadina siberiana di Kemerovo, e a trovare il suo giovane sarebbe stata una ragazzina. Secondo le autorità il cadavere era lì da diverso tempo, e in quella zona la temperatura di notte è scesa fino a 27 gradi sotto lo zero.