Cene con prostitute a Lille: Strauss-Kahn sarà interrogato

Pubblicato il 22 ottobre 2011 18:04 | Ultimo aggiornamento: 22 ottobre 2011 18:12

PARIGI, 22 OTT – Sono finite sotto inchiesta in Francia due persone che hanno, a vario titolo, partecipato al caso delle prostitute di Lille che sarebbero state ''offerte'' da alcuni imprenditori a politici, fra i quali l'ex direttore del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn

In queste ore i poliziotti stanno interrogando David Roquet, direttore della filiale di un gigante dell'edilizia, Eiffage, mentre il capo della polizia di Lille, commissario Jean-Christophe Lagarde, e' in stato di fermo per sfruttamento aggravato della prostituzione. Il commissario nega tutto, ma i riscontri sembrano incastrarlo, a partire dalla testimonianza di Roquet.

A breve, secondo fonti vicine all'inchiesta, la polizia dovrebbe convocare per un interrogatorio proprio Strauss-Kahn, che avrebbe ''usufruito'' delle prestazioni della rete di prostitute a diverse riprese. Le ragazze venivano portate in aereo a Washington affinche' lui le incontrasse, i biglietti venivano pagati dal gruppo edile che aveva interesse ad attirarsi la benevolenza del candidato gran favorito all'Eliseo nel 2012. Uno di questi incontri sarebbe avvenuto proprio alla vigilia di quel 14 maggio in cui DSK fu poi arrestato con l'accusa di stupro su una cameriera del Sofitel di Manhattan.

Strauss-Kahn ha gia' proposto lui stesso di essere ascoltato dagli inquirenti, che vedono allargarsi a macchia d'olio la gia' tentacolare inchiesta. Nella rete delle prostitute per i Vip, infatti, sembrano essere finiti anche alcuni dirigenti della squadra di calcio del Lille, campione di Francia in carica, e diversi responsabili politici locali.