Charlie Hebdo, i fratelli Kouachi e il killer della vigilessa si conoscono

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Gennaio 2015 12:12 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2015 12:49
La sparatoria di Montrouge

La sparatoria di Montrouge

PARIGI – L’autore della sparatoria a Montrouge, periferia sud di Parigi, conosceva i fratelli Kouachi, gli assalitori di Charlie Hebdo. Non si è trattato di semplice emulazione, ma a questo punto di un attacco voluto in più tappe, per seminare terrore e confondere. Di più: facevano tutti parte della stessa cellula jihadista: gli uomini erano “in contatto”.

Venerdì mattina, mentre i militari francesi braccano i fratelli Kouachi autori del massacro al Charlie Hebdo, la polizia ha identificato l’autore della sparatoria di giovedì a Montrouge, periferia sud di Parigi, in cui è morta una giovane vigilessa. Due suoi familiari sono stati fermati.

La persona identificata era un “associato” alla stessa filiera jihadista, basata nel 19/o arrondissement di Parigi e organizzata per inviare combattenti in Iraq, a cui apparteneva Cherif Kouachi, il più giovane dei due fratelli autori dell’attacco a Charlie Hebdo. Lo riferiscono fonti vicine agli inquirenti

Giovedì mattina un uomo armato ha aperto il fuoco vicino a Porte de Chatillon, uccidendo una poliziotta e ferendo gravemente il suo collega. Testa rasata, vestito di nero e mitra in mano, l’uomo con indosso un giubbotto antiproiettile ha sparato ed è fuggito. La sparatoria è avvenuta intorno alle 8 del mattino. Entrambi gli agenti sono rimasti gravemente feriti, la donna è morta in ospedale poche ore dopo l’assalto.

(Nelle foto la ricerca dei fratelli Kouachi – foto Ansa).