Chirurgo estetico fotografava genitali delle pazienti: prima sospeso, ora torna

Pubblicato il 13 Febbraio 2013 18:29 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2013 18:30
Chirurgo estetico fotografava genitali delle pazienti: prima sospeso, ora torna

Un iPhone

PETERBOROUGH, GRAN BRETAGNA – Uno dei più famosi chirurghi plastici inglesi era stato scoperto: fotografava di nascosto le parti intime delle sue pazienti. Sospeso per 18 mesi dal servizio, adesso ha ottenuto il permesso per tornare a esercitare la professione.

Erik Scholten ha effettuato più di 2 mila interventi di chirurgia estetica. In Gran Bretagna è considerato il mago dei chiurghi plastici. Ma durante un’operazione in una clinica privata di Peterborough fece qualcosa che i presenti lì per lì non capirono: tirò fuori il suo iPhone e fece una foto ai genitali della donna che stava operando.

La motivazione che il dottore diede fu la seguente: “Mi serve per vedere il lavoro che ho effettuato”. Invece poi la verità venne a galla: il dottor Scholten aveva un vero e proprio archivio fotografico pieno di scatti “ambigui” delle persone che aveva operato. Una via di mezzo tra una gallery porno e qualcosa di fetish.

Denunciato all‘Ordine dei Medici, fu sospeso per 18 mesi. Dopo il ricorso del chirurgo, l’ordine ha deciso che quella pena era spropositata: Scholten può tornare a operare, “purché seguito da un accompagnatore”.