Conferenza clima. Francia, controlli frontiera con l’Italia

Pubblicato il 28 Novembre 2015 13:53 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2015 13:53
Polizia  al confine Francia-Italia

Polizia al confine Francia-Italia

FRANCIA, PARIGI – Da venerdi i posti di frontiera tra Italia e Francia sono monitorati dalla polizia francese che compie controlli a campione sui veicoli in entrata.

Il procedimento si basa sulla normativa dello stato d’emergenza, che durerà tre mesi, e sull’imminenza della conferenza sul clima COP21 a Parigi, per la quale si temono manifestazioni di protesta di ambientalisti e attentati terroristici.

Il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, aveva anticipato già prima degli attentati di Parigi del 13 novembre che nell’imminenza della COP 21 i controlli alle frontiere sarebbero stati ripristinati fino a diventare “sistematici” nei quattro giorni precedenti l’inizio dell’evento.

In tutto, si prevede la mobilitazione di 30.000 poliziotti per i controlli. Al posto di frontiera di Mentone, intanto, la media dei rimpatri di migranti verso l’Italia resta quella fra 10 e 30 al giorno.