Pesticida fa ammattire un contadino Monsanto pagherà i danni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Settembre 2015 18:35 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2015 8:47
Contadino batte Monsanto. Suo pesticida lo fece ammalare

(Foto d’archivio)

PARIGI – Un contadino contro una multinazionale: questa volta finisce come pochi si aspettavano. Paul Francois, agricoltore francese di Bernac, nella regione di Charente, dopo dieci anni ha vinto la sua causa contro il colosso americano degli ogm (organismi geneticamente modificati) Monsanto. 

Giovedì dieci settembre la corte d’appello di Lione ha dato ragione a Francois, ammalatosi nel 2004 dopo aver inalato un pesticida per il mais, chiamato Lasso, prodotto dalla Monsanto. I giudici d’appello hanno confermato la sentenza di primo grado che, nel febbraio del 2012, aveva riconosciuto la multinazionale degli ogm responsabile per la malattia neurologica dell’agricoltore e l’aveva condannata ad un risarcimento.

Il pesticida che ha causato la disabilità di Francois è stato ritirato dalla vendita in Francia nel 2007, ma già nel 1985 il Canada lo aveva proibito, e così, nel 1992, il Regno Unito e il Belgio. Nonostante questo l’azienda americana ha continuato a dirsi innocente sostenendo che il suo pesticida non era pericoloso.