Coronavirus, 9 aerei di aiuti dalla Russia: in arrivo medici, mascherine, respiratori

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Marzo 2020 12:24 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2020 15:26
putin foto ansa

Coronavirus, nove aerei di aiuti in arrivo dalla Russia. nella foto Ansa Vladimir Putin

MOSCA – Le forze aerospaziali russe hanno completato la formazione del contingente necessario per trasportare in Italia otto brigate mobili di medici militari, veicoli speciali per la disinfezione e altre attrezzature mediche, così come annunciato dal presidente russo Vladimir Putin al premier Giuseppe Conte. Lo riporta il ministero della Difesa russo in una nota. Si tratta di 9 velivoli da trasporto IL-76, che decolleranno a breve. I dettagli dell’operazione sono stati discussi per telefono tra il ministro della Difesa russo, Serghei Shoigu, e quello italiano, Lorenzo Guerini.

“Un gruppo di circa 100 persone è pronto per il volo, composto dai principali specialisti del ministero della Difesa russo nel campo della virologia e dell’epidemiologia, che hanno una grande esperienza internazionale nella lotta contro l’epidemia oltre a moderne attrezzature per la diagnosi e la disinfezione”. Lo precisa il ministero della Difesa russo, nella nota in cui annuncia che sono in partenza nove aerei con aiuti per l’Italia. “La maggior parte di loro – prosegue la nota – sono esperti di spicco del settore, hanno partecipato direttamente alla liquidazione dei focolai della peste suina africana, ulcera siberiana, elaborato il vaccino contro la febbre Ebola”.

“Il primo aereo Il-76 delle Forze di Difesa Aerospaziale Russe è partito dall’aeroporto militare di Chkalovsky con specialisti militari e attrezzature per la Repubblica Italiana per fornire assistenza nella lotta contro il coronavirus” ha aggiunto il ministero in una nota. L’aereo si dirigerà verso l’aeroporto militare di Pratica di Mare e consegnerà “una task force di medici militari, specialisti nel campo della virologia e dell’epidemiologia con moderne attrezzature per la diagnosi e la disinfezione”.

In tutto, stando a fonti bene informate, ci saranno circa 120 specialisti fra epidemiologi e virologi, camion Kamaz per la disinfezione, ospedali da campo, 100 ventilatori polmonari e 500mila mascherine. Oggi dovrebbero partire i primi 5 aerei, gli altri 4 decolleranno invece domani.

Fonte: Ansa