Coronavirus, azienda tedesca smentisce: “Nessuna offerta di Trump per il vaccino”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Marzo 2020 14:25 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2020 14:25
Coronavirus, Ansa

Coronavirus, azienda tedesca smentisce: “Nessuna offerta di Trump per il vaccino” (foto Ansa)

ROMA – Dietmar Hopp, il presidente della squadra tedesca di calcio Hoffenheim e, soprattutto, il proprietario della CureVac, azienda biotecnologica tedesca che sta lavorando al vaccino sul coronavirus, smentisce di aver ricevuto un’offerta da Donald Trump.

Dietmar Hopp, solo qualche settimana fa, salì, suo malgrado, agli onori delle cronache come bersaglio di alcuni tifosi di varie squadre della Bundesliga. In quell’occasione l’imprenditore fu difeso anche dalla dirigenza del Bayern Monaco che, dopo aver battuto l’Hoffenheim 6-0, replicò dura alla contestazione di alcuni tifosi.

La smentita.

“Non abbiamo abbiamo ricevuto un’offerta” ha detto un portavoce di CureVac, l’azienda di biotecnologia di Tubinga, in Germania, che sta lavorando ad un vaccino per il covid-19 e che secondo quanto riportato dai media avrebbe ricevuto la proposta di acquisizione da parte del presidente americano Donald Trump. Lo riferisce Dpa. “La questione della distribuzione di un potenziale vaccino contro il coronavirus è ancora totalmente aperta” ha fatto sapere l’azienda oggi.

“L’esclusività del vaccino – ha detto una portavoce dell’economia tedesca – non è in discussione”.

“Il governo tedesco – ha aggiunto la portavoce – ha grande interesse nel far restare il vaccino in Germania e in Europa. Ci sono diversi strumenti per evitare che ci sia un’acquisizione che è contro gli interessi della sanità e della sicurezza pubblica”.

Fonte: Ansa, Adnkronos.