Coronavirus, bambina di 3 anni muore in Belgio

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Luglio 2020 12:18 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2020 12:34
Coronavirus in Belgio

Coronavirus, bambina di 3 anni muore in Belgio (foto Ansa)

Coronavirus, bimba di tre anni anni è morta in Belgio. Lo ha annunciato il portavoce interfederale Covid-19, Boudewijn Catry, nel corso di una conferenza stampa.

Coronavirus, la bimba di tre anni morta è la più giovane vittima del Belgio.

A marzo, sempre a causa del coronavirus, era morta una dodicenne.

Cathy ha aggiunto che il numero dei decessi è aumentato in Belgio: in media tre al giorno la scorsa settimana. “Nessuno è immune” dal virus, ha detto.

“Questa notizia ci sta turbando profondamente come scienziati e come genitori”.

“Colgo questo momento per inviare le mie più sentite condoglianze alla famiglia” della bimba, ha detto l’esperto Baudewijn Catry, precisano i media locali.

Belgio, aumentano i contagi

Il Centro di crisi anti Covid-19 belga sta allertando la popolazione a non abbassare la guardia considerato l’aumento dei contagi.

La tendenza al rialzo non si è ancora fermata. È della massima importanza fermarla quanto prima”, ha sottolineato il portavoce delle autorità sanitarie.

Dall’inizio dell’epidemia sono stati diagnosticati in Belgio 64.847 casi di contagio, di cui 416 nella sola giornata di lunedì.

La provincia di Anversa registra il più alto numero di casi. Il totale dei decessi è di 9.812.

Romania, boom contagi: rischio badanti in Italia. 

Il boom di contagi in Romania apre un nuovo fronte di contrasto in Italia per evitare una recrudescenza incontrollata del virus. A preoccupare il ritorno nel nostro Paese di braccianti e badanti: parliamo di un Paese, la Romania, che fa parte dell’area Schengen.

Dunque assoluta libertà di movimento e difficoltà nell’approntare controlli preventivi.

Nuovo record giornaliero di contagi in Romania, dove nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.112 casi di coronavirus, con il totale che sale a 41.275.

Come hanno riferito i responsabili sanitari, altri 25 decessi hanno portato a 2.126 il numero delle vittime.

La Romania resta il Paese dei Balcani maggiormente colpito dall’epidemia di covid-19, e finora quello che ha effettuato il maggior numero di test, oltre un milione. (fonte: Ansa).