Coronavirus Francia, il comitato scientifico: “La situazione è precaria. Rischio seconda ondata in autunno”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 6 Agosto 2020 7:49 | Ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2020 17:07
Coronavirus, foto d'archivio Ansa

Coronavirus Francia, il comitato scientifico: “La situazione è precaria. Rischio seconda ondata in autunno” (foto Ansa)

La Francia potrebbe perdere il controllo sulla pandemia di coronavirus in qualsiasi momento, la situazione è precaria ed è altamente probabile una seconda ondata in autunno o in inverno.

E’ il parere del massimo organo scientifico del paese stilato in un rapporto pubblicato dal sito web del ministero della Sanità francese.

La situazione è “sotto controllo, ma precaria. In qualsiasi momento potremmo entrare in uno scenario diverso.

“Il prossimo futuro della pandemia è principalmente nelle mani della popolazione. È molto probabile che sperimenteremo una seconda ondata in autunno o inverno”.

Da quando, a maggio, la Francia ha interrotto il lockdown durato due mesi il virus “di recente ha ripreso a circolare in modo più attivo, c’è stato un minor rispetto del distanziamento sociale e dell’uso delle mascherine”.

Il monito è arrivato mentre c’è una brusca impennata di casi positivi.

Nell’ultima settimana ci sono stati 7.000 nuovi contagi e un aumento di pazienti in terapia intensiva. Il primo ministro francese Jean Castex ha esortato il paese “a non abbassare la guardia” e ha invitato “tutti i francesi a rimanere molto vigili”.

“La lotta al virus dipende dallo stato, dalle comunità locali, dalle istituzioni ma anche da ciascuno di noi”, ha aggiunto Castex.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che i 320.000 lavoratori in smart working riceveranno ciascuno un bonus di € 500. (Fonte: Daily Mail).