Coronavirus, Francia riapre le frontiere esterne a Schengen dal 1 luglio

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2020 9:51 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2020 9:51
Nella foto Ansa l'aeroporto Charles De Gaulle

Coronavirus, Francia riapre le frontiere esterne a Schengen a partire dal 1 luglio. Nella foto Ansa l’aeroporto Charles De Gaulle

PARIGI  – “La Francia ‘aprirà’ gradualmente le sue frontiere esterne Schengen dal 1 luglio’.”

L’annuncio arriva dai ministri degli Esteri Jean-Yves Le Drian e degli interni Christophe Castaner in una dichiarazione congiunta.

La decisione èstata presa conformemente alle raccomandazioni della Commissione europea presentate giovedì:

“Questa apertura sarà effettuata in modo progressivo e differenziato in base alla situazione sanitaria dei vari paesi terzi e secondo le procedure che saranno state adottate a livello europeo da allora” (fonte: Ansa).

Coronavirus Francia, il primo paziente ricoverato a dicembre

 Il coronavirus circolava in Europa e in Francia già dall’anno scorso.

E’ il 27 dicembre 2019 quando Amirouche Hammar, 43 anni, abitante di Bobigny, periferia di Parigi, malato di diabete, si presenta al pronto soccorso con febbre alta, tosse e attacchi d’asma.

Alle cinque del mattino – racconta – ho deciso di prendere l’auto e sono andato dritto all’ospedale. Avevo dolori al torace, mi mancava il respiro”.

I sintomi di Hammar sono quelli del coronavirus.

Il problema è che il 27 dicembre il coronavirus più o meno nessuno in Europa sa cosa sia.

Così dopo le radiografie e le analisi del sangue l’uomo, dopo essere stato ricoverato in terapia intensiva per due giorni, viene dimesso.

E chissà dove è andato. E chissà chi ha incontrato.

“Quando me l’hanno detto – racconta ora Amirouche Hammar – non sono rimasto sorpreso più di tanto, visti i miei sintomi. Ma l’ultimo viaggio l’ho fatto molti mesi prima, nell’agosto 2019”.

Quindi la domanda ora è: da chi è stato contagiato Hammar?

Un’ipotesi, è che sia stato contagiato dalla moglie, che lavora vicino all’aeroporto Charles De Gaulle (fonte: Ansa).