Coronavirus rieccolo, grazie ai giovani: Francia 1392 contagi, Spagna 1153, Germania 700

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2020 9:34 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2020 11:43
Coronavirus rieccolo in Europa, grazie ai giovani: Francia 1392 contagi, Spagna 1153, Germania 700

Coronavirus rieccolo, grazie ai giovani: Francia 1392 contagi, Spagna 1153, Germania 700 (Foto d’archivio Ansa)

Coronavirus rieccolo, anche in Europa. Non è che stia tornando, non se ne era mai andato. Era per così dire in sonno, in remissione.

Il Coronavirus è stato presto risvegliato dal comportamento sociale dei giovani, soprattutto i giovani che hanno decretato, senza fondamento la sparizione del virus, hanno stabilito, senza fondamento, la loro sostanziale immunità e hanno ripreso più o meno ovunque a ignorare distanziamenti, mascherine e ogni forma di prudenza e prevenzione.

IL CORONAVIRUS E LA MOVIDA

Movida, si cerca di riassumere in un solo termine l’abitudine, la consuetudine a vivere l’estate in attività di gruppo. Soprattutto la sera, in città come nei luoghi di vacanza. Ovunque assembramenti, folla davanti ai bar e in piazze e piazzette, strade e stradine.

Spesso locali che ospitano feste oltre capienza e in assenza programmatica e totale di mascherine. Non di rado ristoranti che fanno posto a clienti anche se si finisce per stare troppo vicini. E mascherine ovunque abbassate sotto il naso, come a dire: ce l’ho perché altrimenti mi multano, ma di fatto non la uso.

Movida ma non solo. Non è per movida che i giovani non disdegnano bere dallo stesso bicchiere. Non è per movida che i giovani (non certo solo adolescenti, in questo caso la dimensione anagrafica del termine giovani va estesa fino ai 35/40 anni) respingono e rifiutano l’uso della mascherina.

Per qualunque mix di ragioni e motivi sia (più che ad un sociologo la risposta spetta a storici e filosofi, alle scienze dell’agire umano e della sua capacità di conoscere), certo è che i comportamenti di buona parte della popolazione soprattutto sotto i 40 annida settimane ignorano pandemia, contagio, coronavirus.

CONTAGI DI NUOVO A MIGLIAIA

Non è un’opinione. E’ allarme della ormai tanto e troppo bistrattata Oms. E’ allarme basato sui fatti. E’ evidenza numerica: nell’ultimo giorno in Francia 1392 contagi registrati, in Spagna 1153, circa 700 in Germania. E circa mille in Romania. Sono la conseguenza, l’effetto, il prezzo del mollare su distanziamento e mascherine. 

CORONAVIRUS D’ESTATE E NON D’AUTUNNO

Migliaia e migliaia di casi in 24 ore, 24 ore di fine luglio. Non c’è bisogno di aspettare l’autunno, coronavirus rieccolo, anche in Europa. Uccide di meno, molto di meno di quanto non facesse in inverno in Europa. Forse, anzi sicuramente per questo lo tolleriamo, tolleranza spinta fino alla rimozione. Uccide molto di meno ma contagia ancora. Qui, ora. E in misura crescente.

ONDA ALTISSIMA SUL PIANETA

Fuori d’Europa coronavirus ha fatto in 24 ore 60 mila contagi negli Usa. Usa che superano i 150 mila morti. Brasile e Messico seguono con cifre proporzionalmente analoghe. Contagio alto in Sudafrica, probabilmente l’unico paese africano che li conteggia davvero i contagi, del resto d’Africa non si sa. Come non si sa quanti siano davvero in India che pure di contagiati ne allinea centinaia di migliaia. E tanto contagio in Russia e in Iran e in Perù e di nuovo ad Hong-Kong e in Australia. Fanno finora circa 700 mila morti e circa 17 milioni di contagiati. Calcoli e bilanci per assoluto difetto.