Coronavirus in Europa, seconda ondata? Boom contagi in Germania, Francia, Spagna…

di Caterina Galloni
Pubblicato il 20 Agosto 2020 13:32 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2020 13:32
Coronavirus in Europa, seconda ondata in atto? Boom contagi in Germania, Francia, Spagna...

Coronavirus in Europa, seconda ondata? Boom contagi in Germania, Francia, Spagna… (Foto d’archivio Ansa)

Il Coronavirus in Europa non si placa. Dalla fine dei rispettivi lockdown, la Germania, Francia, Italia e Spagna hanno registrato il maggior numero di contagi.

Coronavirus in Europa: a questo punto è lecito il timore che che una seconda ondata si stia già abbattendo. Dalla fine di maggio, l’Italia ieri, secondo i dati segnalati dal ministero della Sanità, con 642 contagi ha registrato il più forte aumento di casi positivi.

Il numero totale di casi registrati dall’inizio della pandemia attualmente è di 255.278, mentre il bilancio delle vittime è di 35.412. Finora la Germania era riuscita a contenere la diffusione del virus meglio di molti vicini europei ma, come in altri paesi, durante le vacanze estive il numero dei casi è aumentato notevolmente.

Gran parte della crescita è stata attribuita al rientro delle vacanze, alle feste, alle riunioni in famiglia. Gli ultimi dati del Robert Koch Institute (RKI), l’istituto di sorveglianza epidemiologica, portano il numero totale di casi dall’inizio della pandemia a 228.621, confermando ulteriormente l’aumento del contagio osservato nel paese nelle ultime settimane.

In Germania, il record quotidiano di nuovi casi è poco più di 6.000, registrato all’inizio di aprile. Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati dieci nuovi decessi. Il che porta il totale a 9.253. Di fronte all’aumento dei casi, la Germania all’inizio di agosto ha introdotto test obbligatori gratuiti per chiunque rientri da paesi considerati ad alto rischio di infezioni da COVID-19.

In Francia, le autorità hanno confermato quasi 30.500 morti per COVID-19, il settimo più alto al mondo. Alla rivista Paris-Match il presidente Emmanuel Macron ha detto che “non possiamo fermare il paese”. Ma “se la situazione lo dovesse richiedere” prenderebbe in considerazione una “riconferma mirata” del lockdown.

Il ministero della Sanità spagnolo afferma di aver diagnosticato nelle ultime 24 ore 3.715 contagi. Un nuovo record in un solo giorno da quando il paese è uscito dal lockdown di tre mesi a metà giugno. Con 136 casi ogni 100.000 abitanti nelle ultime due settimane, la Spagna è in cima alla classifica europea per la più alta incidenza di casi positivi.

A Madrid da oggi entreranno in vigore i nuovi regolamenti, inclusi gli orari della movida notturna e il divieto di fumare all’aperto. La Spagna ha registrato circa 28.800 decessi. In Europa orientale, l’Ucraina ha registrato un aumento giornaliero record di contagi, superando per la prima volta 2.000 nuovi casi. Nelle ultime 24 ore, le autorità sanitarie hanno segnalato 2.134 nuovi casi positivi per un totale di 98.537 contagi. (Fonte: Daily Mail)