Coronavirus. Il Portogallo regolarizza i clandestini, l’emergenza riguarda tutti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2020 12:53 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2020 12:57
Coronavirus. Il Portogallo regolarizza i clandestini. Permesso di soggiorno automatico

Coronavirus, il Portogallo regolarizza gli immigrati irregolari (Ansa)

ROMA – Il governo del Portogallo ha deciso di concedere il permesso di soggiorno a tutti gli immigrati che ne hanno già fatto richiesta, almeno fino al primo luglio, per garantire loro di affrontare al meglio l’emergenza coronavirus.

In questo modo potranno cercare un impiego e accedere a tutti i servizi pubblici come la sanità, l’affitto di una casa, il conto in banca. Per ottenere il permesso bisognerà solo dimostrare di aver già effettuato una richiesta.

“Le persone non dovrebbero essere private del diritto alla sanità e ai servizi pubblici solo perché la loro domanda non è stata ancora elaborata”, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Interni, Claudia Veloso. “In questa emergenza, i diritti dei migranti devono essere garantiti”, ha aggiunto. In Portogallo ci sono 5.170 casi di Covid-19 e 100 morti.

Intanto si registrano i primi due morti legati al coronavirus in Angola (ex colonia portoghese), sui sette casi confermati nel paese africano. Le vittime sono entrambi cittadini angolani. Un 59enne che risiedeva regolarmente in Portogallo ma che era rientrato in Angola lo scorso 12 marzo. E un 37enne rientrato anche lui dal Portogallo, in particolare da Lisbona, il 13 marzo.(fonti Ansa, El Pais)