Coronavirus Germania, suicida il ministro delle Finanze dell’Assia Schäfer: “Sotto stress per la pandemia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Marzo 2020 17:54 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2020 20:52
Germania, Ansa

Coronavirus, suicida il ministro delle Finanze dell’Assia Schäfer: “Sotto stress per crisi pandemia” (foto Ansa)

ROMA – Il ministro delle Finanze del Land tedesco dell’Assia, Thomas Schäfer, si è tolto la vita. Si è tolto la vita “perché sotto stress per la pandemia del coronavirus”.

Il politico della Cdu, figura centrale del gabinetto locale, dato come possibile successore dell’attuale presidente Volker Bouffier, aveva 54 anni.

“Siamo tutti scioccati dalla morte inattesa di Schäfer dobbiamo adesso elaborare questo lutto”, ha detto Bouffier, il quale ha anche affermato che proprio l’emergenza del coronavirus aveva sconvolto il ministro delle Finanze dell’Assia. “Si preoccupava moltissimo che non si sarebbe riusciti a venire incontro alle enormi aspettative di aiuto della popolazione”, ha spiegato ancora Bouffier, “era assillato da questa angoscia”.

Alla moglie e ai due figli avrebbe lasciato una lettera di addio, ora al vaglio degli inquirenti. “Siamo scioccati dall’accaduto – ha affermato il governatore Bouffier – adesso dovremo elaborare questo lutto che ci lascia senza parole”.

L’assessore era “assillato” dall’ansia per l’avanzata del virus, che ha portato al blocco dell’attività economica in Germania: “Soprattutto lo angosciava l’idea di come si potesse riuscire davvero ad andare incontro alle enormi attese della popolazione sul fronte degli aiuti finanziari”. Nei giorni scorsi era stato lui ad annunciare un pacchetto di aiuti importante per il Land.

“Io devo immaginare che questa preoccupazione lo abbia schiacciato. Evidentemente non ha trovato altra via di uscita, era disperato. Questo ci sconvolge e mi sconvolge”, ha detto ancora Bouffier.

Coronavirus Germania, il punto della situazione.

Sono saliti a 58.246 i contagi da Coronavirus in Germania, mentre le vittime sono 455. Sono questi i dati attuali della Johns Hopkins University. Stando al Robert Koch Institut, che riferisce dei positivi fino alla mezzanotte di oggi, i contagi sono 52.547 e 389 morti. Nel giro di un giorno in Germania, stando a questa fonte, si sono registrate almeno altre 4000 infezioni.

Fonte: Ansa.