Coronavirus taglia le entrate alla Regina

di Giampaolo Scacchi
Pubblicato il 22 Maggio 2020 12:02 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2020 12:02
Coronavirus taglia le entrate alla Regina

Coronavirus taglia le entrate alla Regina (Foto Ansa)

Coronavirus non risparmia nemmeno la regina d’Inghilterra. A causa della pandemia di coronavirus, è crisi finanziaria anche per Elisabetta II. Rispetto allo scorso anno, potrebbe veder diminuire le sue entrate di svariati milioni di sterline.

Elisabetta è una delle persone più ricche del Regno Unito. Il suo patrimonio è  oltre i 350 milioni di sterline, secondo la top ten dei più ricchi pubblicata dal Sunday Times.

Tuttavia, già nei primi sei mesi del 2020, rispetto allo scorso anno la regina sta affrontando una diminuzione di £ 20 milioni nel patrimonio netto.  

La pandemia sta lentamente corrodendo le finanze della monarchia, osserva topbuzz.com

Il lockdown della regina per il coronavirus

La regina Elisabetta II e il principe Filippo trascorrono il lockdown al Castello di Windsor nel Berkshire, in Inghilterra.

E’ stata ordinata la chiusura temporanea di Buckingham Palace e degli altri palazzi e reali per proteggere i visitatori dal coronavirus.

“La sicurezza e il benessere dei visitatori e del personale sono la nostra priorità. A causa del distanziamento sociale, questa estate saremo costretti a non aprire al pubblico le sale di rappresentanza di Buckingham Palace, Frogmore House e Clarence House”, ha annunciato in una nota il Royal Collection Trust.

A causa del prolungato periodo di lockdown e di conseguenza l’assenza di turisti, il reddito della regina dovrebbe diminuire di 18 milioni di sterline, secondo quanto riferito dal capo della Royal Household della sovrana.

Solitamente le residenze reali, tra cui Buckingham Palace, Clarence House e Holyroodhouse a Edimburgo, sono attrazioni turistiche aperte agli ammiratori dei reali e producono reddito.

Mancano i biglietti per la crisi da coronacirus

L’anno scorso, grazie al numero raddoppiato di turisti, c’è stato un incremento di £ 70 milioni.

Dal momento che l’attività turistica delle residenze reali è stata sospesa per l’attuale emergenza sanitaria, nel 2020 la regina Elisabetta II potrebbe perdere milioni di sterline.

“La crisi, in diversi modi e in tutta l’organizzazione, ha già messo alla prova la nostra resilienza, l’adattabilità e la capacità”. Lo ha scritto il lord ciambellano, conte William Peel.

Nella mail indirizzata allo staff reale, l’ufficiale a capo della casa reale britannica ha aggiunto:””Ha inoltre avuto un impatto significativo sulle attività di tutta la Royal Family”. Avvertendo che la pandemia potrebbe colpire i britannici ancora per settimane, se non addirittura mesi.

Lo scorso anno, la Royal Household ha incassato dai contribuenti 19,6 milioni di sterline in più, rispetto al consueto importo degli ultimi anni.  Questo a quanto è emerso dai documenti di Buckingham Palace.

Si prevede che il costo aumenterà, secondo gli ultimi dati di Statista.

La pandemia continuerà a indebolire il patrimonio della Royal Family. Sicuramente avrà un impatto sui britannici e tutte le altre fonti di reddito della regina.

Ad oggi, la regina ha tre fonti da cui trae la sua immensa ricchezza.

Elisabetta II riceve inoltre il sostegno del Privy Purse, un reddito derivante dal ducato di Lancaster. Esso viene utilizzato per coprire le spese della regina e degli altri membri della Royal Family.

Le altre fonti di reddito della regina includono le proprietà private, gli investimenti personali e i gioielli della Corona.