Coronavirus Portogallo, Vitor muore a 14 anni: è la vittima più giovane in Europa

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 30 Marzo 2020 14:47 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2020 14:47
Coronavirus, Vitor muore a 14 anni: è la vittima più giovane in Europa

Coronavirus, Vitor muore a 14 anni: è la vittima più giovane in Europa

ROMA – Vitor Godinho, 14 anni, è la più giovane vittima del coronavirus registrata finora in Europa. Prima di lui il drammatico primato era della studentessa francese Julie Alliot, 16 anni

Il giovane, portoghese, è deceduto nelle prime ore di domenica mattina, 29 marzo, in un ospedale vicino Porto dove era stato ricoverato nelle scorse ore. Vitor praticava sport ma purtroppo soffriva di psoriasi, un disturbo della pelle che a volte può influenzare il sistema immunitario.

Il ragazzo era stato ricoverato tra venerdì e sabato all’ospedale Hospital de Sao Sebastiao, a Santa Maria da Feira dove era arrivato in gravi condizioni. Nonostante le cure dei medici, la sua situazione clinica è precipitata in poche ore fino al decesso.

Vitor abitava con la sua famiglia a Ovar, cittadina di circa 50mila abitanti nel distretto di Aveiro, uno degli epicentri del contagio da coronavirus in Portogallo. La cittadina infatti è in lockdown da più di una settimana, perché individuata dal governo come un focolaio.

Tantissimi i messaggi di cordoglio, a cui si è unita anche la sua squadra di futsal (calcio a 5, ndr) in cui giocava il 14enne. “Questa volta non sei riuscito a schivare questo avversario come hai fatto tante volte – si legge nel messaggio – Siamo a pezzi e senza parole! Riposa in pace campione!”. (fonte Correio da Manha)