Corsica, collisione tra due navi: nessun ferito, ma carburante finisce in mare

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 ottobre 2018 19:23 | Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2018 19:23
collisone nave corsica

La foto delle due barche pubblicata dalla Gendarmerie Nationale

GENOVA – Incidente in mare tra due navi 14 miglia al largo di Capo Corso, in acque internazionali vicine alla Corsica. La motonave Ulisse che porta camion e auto e la motonave portacontainer Cls Virginia si sono urtate. Non risultano al momento feriti.

Secondo quanto riferito dalla Capitaneria di Genova, la Ulisse avrebbe colpito la Virginia, che per motivi da accertare forse era ferma in mare.

La Francia, che sta gestendo le operazioni di soccorso, ha chiesto anche all’Italia il supporto per fronteggiare l’inquinamento del carburante che sarebbe fuoriuscito da una delle due navi. 

In seguito all’incidente, la centrale operativa della Guardia Costiera italiana ha disposto l’invio nella zona di un Atr42 per l’attività di monitoraggio. Su direttiva del ministro dell’Ambiente italiano, inoltre, sono state inviate sei imbarcazioni: tre del consorzio Castalia, specializzate nel contenimento delle sostanze inquinanti in mare, e tre motovedette d’altura della Guardia costiera.

Tra i mezzi navali c’è anche un rimorchiatore antinquinamento partito dal porto di Golfo Aranci, nel nord-est della Sardegna.  

La “Ulysses” era partita da Genova e stava facendo rotta verso Tunisi. Secondo fonti francesi, al momento dell’incidente si sarebbe trovata in navigazione a una velocità troppo elevata in rapporto alla propria capacità di manovra.