Covid-19, boom di contagi nella località naturista di Cap d’Agde, nel Sud della Francia

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Agosto 2020 18:04 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2020 18:04
Covid-19, boom di contagi nella località naturista di Cap d'Agde, nel Sud della Francia

Covid-19, boom di contagi nella località naturista di Cap d’Agde, nel Sud della Francia (Ansa)

Covid-19, boom di contagi nella località naturista francese di Cap d’Agde

E’ un vero e proprio boom di contagi da Covid-19 nella celebre località naturista di Cap d’Agde, nella regione dell’Hérault (Sud della Francia).

Qui la diffusione del coronavirus è così preoccupante che la prefettura sta predisponendo la chiusura di ben 18 villaggi turistici.

A lanciare l’allarme sull’impennata di casi positivi (un aumento del 30% in 24 ore) è l’Agenzia regionale di sanità (Ars) dell’Occitania, competente sul territorio che ospita la più grande stazione balneare d’Europa.

“Tra i volontari che si sono sottoposti al test diagnostico, il tasso di positivi tra quelli che hanno frequentato quei villaggi naturisti è quattro volte superiore a quanti hanno soggiornato nella città di Agde”, ha precisato la direzione dell’Ars.

Contagi in aumento

Nei giorni scorsi ci sono stati almeno 57 nuovi casi positivi nei club naturisti di Cap d’Agde. Si vanno ad aggiungere a quelli di una cinquantina di persone che si sono ammalate dopo il ritorno a casa. In tutto 800 test diagnostici del nuovo coronavirus sono stati eseguiti in loco.

In attesa della formale chiusura, l’Agenzia regionale di sanità ha chiesto ai visitatori della rinomata stazione balneare massima diligenza nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, dei gesti barriera e del distanziamento.

Il dipartimento meridionale dell’Hérault è una delle zone “ad alto livello di vulnerabilità” al virus.

I contagi da coronavirus in Francia

Nelle ultime 24 ore in Francia sono stati registrati 4.897 nuovi casi di Covid-19, dopo i 3.602 di sabato 22 agosto.

“Siamo in una situazione a rischio. Il rischio è che dopo aver alzato piano il coperchio dalla pentola, l’acqua si rimetta a bollire”, ha sottolineato il ministro della Sanità, Olivier Véran, annunciando ulteriori controlli sul territorio nazionale per far rispettare l’obbligo di mascherina e altre norme vigenti. (Fonte: Agi)