Cucciolo di cane ucciso a martellate e messo nel microonde, poi si vantano sui social

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 febbraio 2018 15:37 | Ultimo aggiornamento: 9 febbraio 2018 15:37
Cucciolo di cane ucciso a martellate e messo nel microonde

Sparky, il cucciolo di 11 mesi ucciso brutalmente

ROMA – Senza nessun motivo, hanno preso un cucciolo di cane di appena 11 mesi e hanno iniziato a picchiarlo e seviziarlo, uccidendolo infine a martellate. Non contenti, hanno messo poi l’animaletto senza vita nel microonde e hanno ripreso l’intera scena con il cellulare, pubblicano il macabro video online e vantandosene sui social.

Protagonisti dell’assurdo quanto afferrato gesto sono due giovani: un 26enne e un 16enne, entrambi individuati e arrestati dalla polizia con l’accusa di causare sofferenze inutili al cane. Il brutale episodio, come raccontano i media locali, sarebbe avvenuto sabato scorso nella città di Lurgan, nell’Irlanda del Nord, a circa 30 chilometri da Belfast.

Le indagini giudiziarie sul caso sono partire proprio a seguito del brutale video che ha iniziato a circolare tra i giovani del posto, diffuso attraverso i social e in particolare Snapchat fino a quando qualcuno non ha denunciato tutto alla polizia.

Gli agenti hanno subito avviato le indagini per risalire ai responsabili della morte del piccolo Sparky, individuando in poco tempo i due ragazzi. “Qualsiasi cosa sia successa, è ovvio che Sparky abbia avuto una morte orrenda. Vogliamo andare fino in fondo e assicurarci che chiunque sia responsabile sia tenuto a rispondere”, hanno dichiarato dalla polizia locale.