Danielle muore a 24 anni. Per i medici era solo un disturbo alimentare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2015 14:26 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2015 14:26
Danielle muore a 24 anni. Per i medici era solo un disturbo alimentare

Danielle Stretton

LONDRA – I medici scambiano un’insufficienza renale cronica per disturbo alimentare e la paziente muore, a 24 anni. E’ successo, per una volta, non in Italia, ma nel Regno Unito. Era il 2009 quando Danielle Stretton  si sentì male per la prima volta. Era incinta e perse il bambino.

La sua situazione si aggravò e fu necessario un trapianto. Ma Danielle rigettò l’organo. Era il 2010. Nei giorni di Natale la giovane donna si sentì sempre peggio. Il 26 dicembre i suoi genitori la trovarono morta nel suo appartamento, a Nottingham.

L’insufficienza renale cronica è una patologia dovuta al malfunzionamento dei reni. Solitamente si verifica in persone adulte, sopra i 65 anni, ma a volte, come nel caso di Danielle, colpisce molto prima. Secondo la National Kidney Foundation britannica, una persona su due sopra i 75 anni soffre di insufficienza renale cronica, mentre la malattia colpisce solo un giovane su 50.