Danimarca, arrestati due fratelli di origini somale sospettati di terrorismo

Pubblicato il 29 Maggio 2012 9:24 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2012 9:39

ROMA – Due fratelli danesi di origini somale sono stati arrestati in Danimarca perché sospettati di essere impegnati ”nella preparazione di un attacco terroristico”. Lo rendono noto i servizi di sicurezza e intelligence danesi (Pet), come riferisce la Bbc.

I sospetti sui due, di 18 e 23 anni sono sorti dopo che sono stati sentiti parlare di ”metodi, obiettivi e diversi tipi di armi”. Uno di loro è stato addestrato in un campo in Somalia gestito dagli al Shabaab legati ad al Qaida.

I due fratelli, da 16 anni residenti in Danimarca, sono stati arrestati uno, nella città di Aarhus, l’altro al suo arrivo all’aeroporto internazionale di Copenaghen.  ”Gli arresti – spiegano i servizi di sicurezza danese – hanno impedito che si verificasse una concreta azione terroristica, ma non modificano il livello di minaccia in Danimarca che, resta alto”.

La Danimarca è finita nel mirino di gruppi terroristici islamici dopo la pubblicazione su giornali locali di una serie di vignette sul profeta Maometto, nel 2005.