Danimarca, era per il quotidiano delle vignette su Maometto il pacco-bomba

Pubblicato il 17 Settembre 2010 16:56 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2010 17:19

Il quotidiano danese Jyllands-Posten, che aveva pubblicato nel settembre del 2005 le caricature di Maometto, era verosimilmente l’obiettivo dell’uomo che è stato arrestato la settimana scorsa a Copenhagen dopo una esplosione in un albergo.

Secondo la polizia danese, l’uomo voleva inviare una busta bomba al quotidiano. “La missiva, che conteneva del Tatp (l’esplosivo perossido di acetone) e delle biglie di acciaio, sarebbe stata destinata, secondo le nostre informazioni, alla sede del Jyllands-Posten a Viby”, ha detto il capo dell’inchiesta di polizia Svend Foldager, nel corso di una conferenza stampa.

“Non siamo sicuri al cento per cento, ma riteniamo molto verosimile che il Jyllands-Posten fosse l’obiettivo”, ha detto il dirigente di polizia, notando che “la fabbricazione della bomba era terminata, e aveva la potenza di una granata”.

Secondo gli artificieri della polizia, la lettera avrebbe potuto “ferire e non uccidere quelli che l’avessero aperta”. La bomba era esplosa in una toilette di un albergo, ferendo leggermente l’autore.