Dario Antonioni, il ragazzo italiano picchiato da razzisti inglesi perché scambiato per musulmano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 novembre 2018 11:08 | Ultimo aggiornamento: 21 novembre 2018 11:08
Dario Antonioni, il ragazzo italiano picchiato da razzisti inglesi perché scambiato per musulmano

Dario Antonioni, il ragazzo italiano picchiato da razzisti inglesi perché scambiato per musulmano

ROMA – Dario Antonioni fa il barman a Londra, l’anno scorso fu picchiato selvaggiamente da tre inglesi che l’avevano scambiato per musulmano. A rivelare la storia un articolo dell’Evening Standard che dà conto dei risultati dell’inchiesta con la condanna di due di loro, Joshua O’Leary, macellaio di 23 anni e Alfred Young, magazziniere di 19 anni. Il 10 giugno scorso, all’uscita della stazione della metro Canada Water dalle parti dei Surreys Quays, l’aggressione a Antonioni.

I due, al grido “fucking muslim, go home”, hanno prima insultato poi attaccato l’italiano che, forse per la barba e i capelli neri, è stato scambiato per musulmano. Il ventenne italiano è stato raggiunto da una bottiglia, poi da una raffica di calci e pugni prima di riuscire a scappare e finalmente trovare riparo – ironia della sorte – nel negozio di un venditore di kebab.

I due razzisti inglesi sono incensurati, per questo hanno evitato il carcere: per un anno dovranno frequentare una comunità di recupero e svolgere servizio civile. Il terzo aggressore, considerato il leader del gruppetto, non è mai stato rintracciato.