Detenuto viene dichiarato morto, ma si risveglia in obitorio appena prima dell’autopsia

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2018 6:50 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 23:01
detenuto-dichiarato-morto

Detenuto viene dichiarato morto, ma si risveglia in obitorio appena prima dell’autopsia

MADRID – Dichiarato morto, si risveglia in obitorio pochi istanti prima dell’autopsia: Gonzalo Montoya Jimenez, detenuto in un penitenziario delle Asturie, era stato erroneamente dichiarato deceduto e, come da prassi, trasferito nella morgue di Oviedo per l’autopsia ma il patologo, che aveva già il bisturi in mano, ha sentito Jimenez ansimare e ha lanciato l’allarme.

Ora le autorità del penitenziario asturiano di Villabona hanno avviato un’indagine per arrivare in fondo al macabro, ma fortunato per Jimenez, episodio.

In carcere il detenuto non era presente a un appello ed è stato trovato nella sua cella in stato di incoscienza su una sedia, e due medici del penitenziario hanno pensato che fosse morto.

Il tribunale ha mandato un medico legale che ha definitivamente confermato il decesso e Jimenez è stato messo in un sacco per cadaveri, portato all’Istituto di Medicina Legale di Oviedo per l’autopsia.

“Non posso commentare ciò che è accaduto all’Istituto di medicina legale, ma tre medici hanno visto segni clinici della morte, al momento non è ancora chiaro perché tutto questo sia accaduto”, afferma un portavoce del servizio penitenziario spagnolo.

Al momento, gli agenti della Guardia Civil che rispondono ai capi di Gijon sono stati incaricati di sorvegliare il prigioniero mentre è ricoverato in ospedale in terapia intensiva.