Distratta dallo smartphone investe un pedone sulle strisce e scappa: condannata a 18 mesi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Settembre 2020 7:06 | Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2020 9:43
Distratta dallo smartphone investe un pedone sulle strisce e scappa: condannata a 18 mesi. Una foto Ansa

Distratta dallo smartphone investe un pedone sulle strisce e scappa: condannata a 18 mesi (foto Ansa)

Distratta dallo smartphone investe un pedone sulle strisce e scappa: condannata a 18 mesi.

Distratta dallo smartphone mentre guida investe un passante che attraversa le strisce pedonali e invece di soccorrerlo scappa. Ignara di aver investito il suocero che ha riportato la frattura del bacino.

I fatti risalgono al 2018 ma la 29enne Fatheha Begum Abedin ora è stata condannata a 18 mesi di carcere per lesioni gravi a causa di guida pericolosa e falsa testimonianza.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, l’incidente era stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza nella zona e le immagini avevano permesso alle forze dell’ordine di individuare la responsabile.

Fin dal primo momento la donna ha tentato di nascondere il suo coinvolgimento raccontando una serie di bugie, una delle quali ha causato la detenzione di un uomo innocente per 11 giorni, accusato di essere stato alla guida dell’auto.

Inizialmente aveva detto che non sapeva nulla dell’incidente, poi che un attacco d’asma le aveva fatto perdere parzialmente la memoria.

Per quanto riguardava il parabrezza rotto, danneggiato dal suocero finito sul cofano nell’impatto, aveva attribuito la responsabilità ai ladri che avevano tentato di rubarle il cellulare.

Non solo, aveva cancellato 32 messaggi che la incriminavano poi recuperati dalla polizia. (Fonte: Sun).