Dominique Strauss-Kahn, 4 ore a confronto con la prostituta Jade

Pubblicato il 25 Gennaio 2013 1:33 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2013 2:05
Dominique Strauss-Kahn (LaPresse)

Dominique Strauss-Kahn (LaPresse)

PARIGI – Dominique Strauss-Kahn, giovedì 24 gennaio è stato nuovamente sentito nel caso delle escort dell’hotel Carlton di Lilla.

L’udienza è durata quattro ore e si è conclusa nel tardo pomeriggio. L’ex presidente del Fondo Monetario è stato messo a confronto con una escort che si fa chiamare Jade e che avrebbe partecipato ad almeno tre orge con Strauss-Kahn. La donna avrebbe viaggiato tra Lilla, Parigi e Washington all’epoca in cui DSK era direttore del Fondo Monetario Internazionale e avrebbe scattato anche delle foto in compagnia del politico francese.

Lo scorso marzo, Strauss-Kahn è stato formalmente indagato per “prossenetismo aggravato in banda organizzata”, che tradotto vuol dire sfruttamento della prostituzione. A novembre, la Corte di Appello di Douai ha respinto il ricorso dei suoi legali.

L’organizzazione di cui il politico avrebbe fatto parte, si sarebbe occupata di organizzare dei festini privati in vari posti tra la Francia e gli Usa, e principalmente nell’Hotel Carlton di Lilla da cui prende il nome l’inchiesta.  Secondo i giudici però, Strauss-Kahn non sarebbe il solo ad aver organizzato il giro di escort. L’ex direttore del Fondo Monetario si sarebbe avvalso dell’aiuto di altre 7 persone: il presunto capo dell’organizzazione che reclutava le prostitute in Belgio Dominique Alderweireld, nell’ambiente conosciuto come “Dodo la salamoia”, ed alcuni imprenditori, professionisti e poliziotti.

Dopo essere comparso per 4 ore davanti ai giudici, l’avvocato di DSK ha detto che “il confronto è stato molto rispettoso” ed ha aggiunto di essere “molto felice” per come si sia svoltoil faccia a faccia tra Strauss-Kahn e la escort Jade.